Come sfruttare al massimo un giorno a Firenze

Una delle domande che ci vengono poste più spesso al quartier generale di Walks of Italy: Qual è il modo migliore per trascorrere un giorno a Firenze? La nostra prima risposta è sempre “Trascorri più di un giorno a Firenze” – infatti, ti consigliamo trascorrere almeno tre giorni a Firenze per immergersi davvero nel fascino rinascimentale di questa città. Tuttavia, sappiamo anche che molte persone semplicemente non hanno quel tempo. Inoltre, Firenze è la più accessibile e percorribile delle principali città d’Italia – se c’è un posto in cui puoi davvero fare un giorno di conta, è qui. Abbiamo parlato con i nostri amici e colleghi a Firenze e abbiamo preparato una guida su come ottenere il massimo da un solo giorno a Firenze. Non vedrai tutto ma avrai un giorno che non dimenticherai mai.

Pianificazione del tuo itinerario

Pianificare in anticipo

Questo sembra semplice ma non possiamo enfatizzare abbastanza. Se sai di avere solo un giorno a Firenze, dovrai approfittare del tempo che hai a disposizione. L’unico modo per farlo è avere un piano a prova di bomba per entrare, uscire e quale delle attrazioni di Firenze vuoi davvero vedere. Ci sono tre cose principali da fare prima di andare:

1. A che ora arrivi in ​​città e a che ora parte l’ultimo treno. Se si va per meno di 24 ore è necessario annotare i tempi del treno e portarli con sé in modo da poter preventivare un tempo sufficiente per entrare e uscire.

2. Dove si trova il tuo alloggio e se ti lasceranno lasciare i bagagli (se stai per 24 ore). Idealmente, vuoi fare una passeggiata fuori dal tuo treno, lasciare i bagagli in albergo e andare avanti. La maggior parte degli alloggi in Italia non ha problemi con questo, ma vale la pena controllare in anticipo. Se hai bisogno di aiuto per scegliere il quartiere giusto per te, dai un’occhiata al nostro guida su dove alloggiare a Firenze .

3. Ore del museo. Molti importanti musei sono chiusi il lunedì in tutta Italia, specialmente durante la bassa stagione. Aiuta anche a prenotare i biglietti in anticipo, sia attraverso il sito web del museo o attraverso i tour operator, dato che comprare i biglietti alla porta spesso significa attendere in lunghe file.

La formula

Quando trascorriamo un giorno a Firenze con gli amici, seguiamo una formula testata e testata che assomiglia a questo:

1 Chiesa da vedere + pranzo al sacco + 1 museo da non perdere (o 2 piccoli musei) + 1 attività al tramonto + Festa fiorentina = pura beatitudine .

C’è una certa libertà in questa formula a seconda di quali punti si sceglie (più su quello sotto), ma se si prende la nostra formula e collegare le destinazioni di vostra scelta si è sicuri di avere una giornata fantastica. Se non sei particolarmente interessato alle chiese, puoi sempre gettare un altro museo al mattino, o se i musei non sono il tuo genere, sentiti libero di inserirti in un’altra chiesa o due. Ma qualunque cosa tu faccia, non programmare più di una grande chiesa o museo (o due piccoli) per mezza giornata.

Cose da vedere a Firenze

La Chiesa da non perdere

Quasi tutti i membri della potente famiglia dei Medici fiorentini sono sepolti nella Basilica di San Lorenzo

Quasi tutti i membri della potente famiglia dei Medici fiorentini sono sepolti nella Basilica di San Lorenzo

Sebbene Santa Maria del Fiore e la sua immensa cupola tende ad assorbire i riflettori, Firenze è sede di una moltitudine di imponenti chiese piene di significato religioso, storico e artistico. Ti consigliamo vivamente di vedere la chiesa più famosa di Firenze, ma ci sono anche altre fantastiche opzioni che puoi vedere / invece. Ecco le principali chiese di Firenze e perché vederle:

Santa Maria del Fiore

firenze-cattedrale

Questa è una delle cattedrali più famose d’Italia grazie in gran parte alla sua cupola, la più grande al mondo da quando fu costruita nel 1431 fino al 1888. È ancora la più grande cupola di mattoni e malta del mondo e gli architetti stanno ancora cercando di capire come l’architetto, Filippo Brunelleschi, l’abbia tolto. La salita della cupola è una delle attrazioni più popolari di Firenze, ma in alta stagione la linea può arrivare a oltre 2 ore. L’altro punto di vista principale nel complesso della cattedrale sono le porte di bronzo sul Battistero chiama “Gates of Paradise”. Mentre indubbiamente impressionanti, queste sono in realtà delle repliche, le porte effettive sono state spostate all’interno Museo del Duomo per scopi di conservazione. Se non sei mai stato prima e hai solo un giorno a Firenze, dovresti almeno camminare intorno alla cattedrale per avere un’idea della sua immensità e vedere le Porte del Paradiso.

La Basilica e i Chiostri di Santa Maria Novella.

Questa spettacolare chiesa vicino alla stazione ferroviaria ha una vivace piazza di fronte che è sempre piena di gente e venditori ambulanti. All’interno è un tesoro d’arte, tra cui uno dei primi dipinti che utilizza la prospettiva matematica – cioè , l’accurato ritratto di tre dimensioni – dopo che la tecnica è stata riscoperta durante il Rinascimento. Ci sono anche capolavori di Giotto, Lippi e una serie di affreschi mozzafiato di Domenico Ghirlandaio che sono tra i migliori in Italia. C’è in realtà un intero complesso monastico qui, quindi dovresti anche dare uno sguardo agli adorabili chiostri.

La Basilica di Santa Croce

La Basilica di Santa Croce è il luogo dove sono sepolte molte delle stelle più luminose di Firenze, tra cui Michelangelo, Galileo e Machiavelli. Dante ha un memoriale, ma ahimè, è stato esiliato da Firenze quando è morto e così il suo corpo è in realtà sepolto a Ravenna. Il punto saliente artistico è un insieme di affreschi di Giotto, ma c’è anche una statua che ricorda il drammaturgo Giovanni Battista Niccolini che si pensa abbia ispirato la Statua della Libertà. Fai attenzione anche ai danni provocati dall’acqua: un’alluvione del 1966 ha inondato la chiesa e c’è ancora un segnalino per mostrare fino a che punto le pareti hanno raggiunto le acque.

La Basilica di San Lorenzo e le Cappelle Medicee

La Basilica di San Lorenzo presenta opere di un who’s who di importanti artisti del Rinascimento. Disegnato da Brunelleschi e decorato da Donatello, custodisce anche le tombe della famiglia Medici, alcune delle quali furono disegnate da Michelangelo. La sua figura raffigurante Notte nella Sagrestia Nuova è considerato uno dei migliori che abbia mai cesellato. Le Cappelle Medicee richiedono un biglietto separato per l’ingresso, ma le tombe valgono sicuramente la pena.

Chiesa della Santa Trinità

Sebbene non sia così famoso come le altre chiese della lista, questo piccolo gioiello presenta alcuni bellissimi affreschi del Ghirlandaio e di Lorenzo Monaco. Ha anche lo stemma della famiglia Bartholini Salimbeni, che ha una storia molto interessante ad essa associata. Ci sono papaveri sulla cresta perché la loro ricchezza si basava su un accordo che raggiungevano parzialmente drogando alcuni dei loro rivali con vino merlettato all’oppio. Veramente.

Chiesa di Orsanmichele

Questa chiesa fu costruita all’interno di un antico mercato del grano nel 13 ° secolo ed è una delle più uniche di Firenze. La gente principalmente viene a vederlo per il tabernacolo gotico ornato all’interno e per le statue che rappresentano ciascuna delle principali corporazioni della città incastonate in alcove intorno al suo esterno. Queste non sono solo statue: molte sono state create da maestri del Rinascimento come Donatello, Ghiberti e Verrocchio. Oggi le statue che vedi all’esterno sono repliche; se vuoi guardare la cosa reale vai di sopra al piccolo museo della chiesa.

Pausa pranzo!

Shopping a Firenze, mercato di San Lorenzo

Il sempre vivace mercato di San Lorenzo. Foto di Tiana Kai.

Sedersi in un ristorante, mentre è delizioso, sarà molto prezioso per le persone con un solo giorno a Firenze. Invece, dirigiti al Mercato di San Lorenzo per un pranzo veloce e delizioso in una vera e propria istituzione fiorentina. Il mercato di San Lorenzo è in realtà costituito da due mercati: un mercato all’aperto che vende souvenir, abbigliamento e prodotti in pelle (uno di le nostre zone preferite per lo shopping a Firenze ), e il mercato coperto conosciuto come il Mercato Centrale pieno di macellai, pescherie e venditori di frutta e verdura. L’intero piano superiore, ristrutturato nel 2014, è ora un mercato alimentare gourmet, pieno di bancarelle dove è possibile scegliere tra deliziose opzioni per il pranzo. Un’altra alternativa è quella di fermarsi in una delle città più famose lampredotto camion. Il lampredotto è un sandwich alla trippa questo è lo street food originale di Firenze. Non sono la tazza di tè di tutti, ma questi succulenti panini inzuppati di salsa sono uno dei nostri cibi preferiti in città, e dovresti almeno provarne uno quando sei qui.

Il museo da non perdere

statue dell'Accademia, Firenze.

Potresti passare facilmente le giornate esplorando i numerosi musei di Firenze, ma se hai solo un giorno a Firenze (e hai già trascorso la mattinata nelle chiese) dovrai scegliere uno grande, o due piccoli . I principali musei da visitare sono i Uffizi , il Accademia , il Palazzo Vecchio , e il Palazzo Pitti e l’adiacente Giardino di Boboli, che sono anche i giardini più belli di Firenze . Ecco alcune informazioni su ciascuno per aiutarti a decidere quale visitare.

Galleria degli Uffizi

Con la preminente collezione di dipinti rinascimentali di artisti come Botticelli, Raffaello, Da Vinci e altri, questo è l’ovvio museo di riferimento per un giorno a Firenze. Tuttavia, è anche enorme, con 101 stanze piene di opere d’arte, così come le opere che rivestono le sale, gli Uffizi possono e causano una grave stanchezza artistica anche negli amanti dell’arte più fedeli. Anche se adoriamo le sue collezioni enciclopediche, tra cui Michelangelo, Leonardo, Botticelli, Raffaello, Caravaggio, Cimabue, Uccello, Lippi, Tiziano e molti altri ancora, un solido piano è imperativo prima di andare. Fai un piano per vedere certe opere o certe stanze in modo da non essere sopraffatto dalla scala del museo una volta entrati.

L’Accademia

David-accademia

L’Accademia di Firenze è sede del magnifico David – il capolavoro di Michelangelo e probabilmente la statua più famosa al mondo. Meno conosciuti ma ugualmente impressionanti a modo loro sono le statue incompiute di Michelangelo che ti danno una sbirciatina affascinante nella mente di un genio torturato. Non commettere l’errore di pensare che queste siano le uniche opere importanti nel museo, comunque. Ci sono numerose altre sale con dipinti di Botticelli, Ghirlandaio, Orcagna e altro ancora. La collezione è più piccola di quella degli Uffizi e contiene meno opere che gli appassionati di arte casual riconosceranno, ma è anche molto più gestibile. È una grande attrazione di Firenze per una mattinata o un pomeriggio rilassati.

Palazzo Vecchio

Questo palazzo titanico fu la sede del potere per la famiglia Medici quando furono il motore principale del Rinascimento italiano, commissionando arte e architettura che letteralmente cambiò il corso della storia europea. È tanto impressionante dall’interno quanto dall’esterno, specialmente il Salone dei Cinquecento – ma non devi necessariamente passare metà della giornata in esso, a meno che la storia della famiglia Medici non sia particolarmente interessante per te.

Vale la pena ricordare che ha anche una salita in torre. Se ti piacciono le viste fantastiche (e non ti dispiace un sacco di scale) questa è una buona alternativa alla Dome Climb a Santa Maria del Fiore, che di solito è più affollata. Non dimenticare di passeggiare per l’immenso Piazza della Signoria e fermati a guardare la galleria di statue all’aperto della Loggia dei Lanzi.

Palazzo Pitti

Il Palazzo Pitti non è così famoso tra gli stranieri come Palazzo Vecchio a causa della sua posizione nascosta in Oltrarno, ma è probabilmente il più impressionante dei due all’interno. Un altro palazzo mediceo (dove abitarono dopo aver lasciato Palazzo Vecchio), il Pitti è in realtà 5 musei all’interno di uno degli edifici più imponenti di Firenze. Ospita un museo d’arte rinascimentale, un museo d’argento, una galleria d’arte moderna, un museo della porcellana e l’unico museo italiano dedicato alla storia dell’abbigliamento e della moda. Delle cinque consigliamo in genere il museo d’arte rinascimentale perché è ospitato negli ex quartieri reali e le stanze sono straordinarie come i dipinti. Tuttavia, il museo della moda e il museo dell’argento sono anche delle fantastiche attrazioni di Firenze. Se sei con un gruppo più numeroso questa è una sosta di mezza giornata, perché ha qualcosa per tutti.

I giardini di Boboli , che sono collegati al palazzo, sono tra i migliori giardini d’Europa. Qualsiasi giardiniere o amanti della vita all’aria aperta dovrebbero fare un punto di vista. Se vuoi trascorrere un pomeriggio intero a Palazzo Pitti, prova a vedere uno dei musei al coperto e poi vai nei giardini.

Un tramonto a Firenze

Non c'è niente come la vista di Firenze da Piazzale Michelangelo!

Non c’è niente come la vista di Firenze da Piazzale Michelangelo!

Il crepuscolo è un momento importante nella vita di una città italiana, specialmente durante i mesi più caldi. Il caldo della giornata inizia a sollevarsi, i locali tornano nelle strade per il loro quotidiano Passeggiate E i pensieri si rivolgono al cibo delizioso che sarà gustato a cena.

A Firenze, hai un paio di ottime opzioni per goderti la fine della giornata – il primo e più tradizionale è trovare il tuo bar più vicino e accontentarsi di un aperativo o drink pre-cena, di solito accompagnato da alcuni piccoli piatti. Anche se i fiorentini sono grandi bevitori di vino, non puoi sbagliare neanche con un aperol spritz, o se ti piacciono i tuoi liquori amari, un campari e una soda.

Se hai un po ‘più di energia, vai all’Oltrarno. Dopo aver passato il bello e storico Ponte Vecchio preparatevi per una camminata di 20-30 minuti su per la collina fino a Piazzale Michelangelo, dove si trova la meravigliosa Basilica di San Miniato. Assicurati di arrivare prima che si chiuda in modo da poter sbirciare dentro. Quindi guarda il tramonto dal migliore vista di Firenze in tutta la città. È perfetto per terminare una giornata ricca di esplorazioni.

Una festa fiorentina

Una succulenta bistecca alla fiorentina |  Foto di Jacob Levine via Flickr https://www.flickr.com/photos/jlevine/3825751693/in/photolist-6Q4YG6-8fgDa9-8fgAiL-8fdSri-8fgG-8fhaFq-8fgBmG-8fgziY-8fgMYG-n2Uyu-4sgD14-8fdAiz-  qRQDoS-8fgRf9-m7EoC-dTY26A-2v9gMH-NacDX-8fdx7g-6Qk7Ng-8fgQbG-8fgcHE-f1Coym-6QTeHm-8fhemS-8fdv6t-8fgGWd-8fdhJg-8fh6UC-8fdNUV-8fhcrL-8fgLbj-8fguTd-8fgfSq-8aoKZt-8fgWtQ-2itxJC-  8fh3zL-8fdMNz-8fh2pA-8fgmws-8fghiy-8fd9vV-8fdcwi-8fgiiG-8fdJbM-iQEFo-8fgwbh-8fgJc3-8fdb2P

Una succulenta bistecca alla fiorentina è uno dei piatti più venerati di Firenze | fotografato da Jacob Levine via Flickr

Non si dovrebbe visitare Firenze senza sedersi ad almeno un pasto completo in mostra i migliori cibi della campagna toscana. Dalle bistecche alla fiorentina e al ragù di cinghiale fatto in casa pici (uno stile toscano di pasta), a cucina povera classici come il ribollito e panzanella e favoriti stagionali come tartufi e fichi, ci sarà sempre qualcosa nel menu per tentare le tue papille gustative. Dovresti poter sedere per cena verso le 19:00 e fare un treno delle 10:00 senza problemi. Se rimani la notte – ancora meglio. I ristoranti restano aperti fino a tardi, quindi prenditi il ​​tuo tempo. Di solito evitiamo i ristoranti vicino alla cattedrale a favore di alcuni dei posti meno noti in circolazione Santo Spirito in Oltrarno. La strada, Borgo San Jacopo , ha anche alcune opzioni belle, leggermente più elaborate.

Suggerimenti e trucchi

Svegliarsi presto

Il Museo del Duomo di Firenze racconta la storia di come la cupola gigante fu aggiunta alla cima del Duomo di Firenze da Filippo Brunelleschi.

Se ti svegli presto potresti essere in grado di arrivare in cima alla folla!

Questa è un’altra semplice idea che è in realtà uno dei “segreti” per godersi le principali attrazioni turistiche di Firenze senza la folla. In una piccola città come Firenze le linee in musei e chiese durante l’estate possono essere lunghe quanto qualsiasi in Disney World o più a lungo. L’unico modo per sconfiggerli senza ottenere biglietti skip-the-line tramite un tour operator è di essere la prima persona in fila.

Per esempio, vai al Duomo Cupola alle 8:00 per attendere l’orario di apertura delle 8:30. A seconda del giorno e della stagione ci sono buone possibilità di salire in cima per una vista a volo d’uccello della città senza aspettare nella linea infame che serpeggia intorno all’enorme cattedrale come qualcosa del Purgatorio di Dante. Basta fare attenzione, ci sono 463 passaggi per salire prima di arrivare in cima!

Prenota i biglietti in anticipo

Hai due opzioni qui: puoi prenotare i biglietti in anticipo online per i singoli musei e altri siti che hai programmato di visitare Uffizi.org oppure puoi acquistare un pass per il museo. I visitatori possono scegliere tra il Carta di Firenze o il Amici degli Uffizi passaggio. Entrambi sono costosi se passerai solo un giorno a Firenze, ma ti permetteranno di saltare le linee e di entrare in quasi tutti i musei della città. Se sei interessato solo a visitare uno o due musei, l’unica cosa da consigliare è il tempo risparmiato saltando le linee – che può sicuramente tornare utile in alta stagione. Il più grande ammortizzatore in qualsiasi viaggio di un giorno a Firenze sono le lunghe code che affliggono i principali musei. Sono molto peggiori durante l’estate, ma possono essere dolorosi in varie altre occasioni durante l’anno.

Fare un giro

firenze-tour

Se hai solo un giorno a Firenze dovresti prendere in considerazione anche a giro . Sono tutti progettati specificamente per massimizzare il numero di attrazioni di Firenze che puoi sperimentare in un dato periodo di tempo e la maggior parte ti permetterà di saltare quasi tutte le linee della città – non quella per il Campanile di Firenze, però, quella linea è come affidabile come la morte e le tasse. Fare un tour a Firenze ti assicura anche di non perderti, anche se questa è una cosa buona o cattiva è una questione di dibattito. Quel che è certo è che i tour prendono gran parte dello stress della pianificazione di una gita di un giorno lasciandoti libero di rilassarti e semplicemente goderti l’arte, l’architettura e la cultura. Con un solo giorno in una città, non c’è nulla di altrettanto efficiente ed efficace di un tour.
Il David di Michelangelo è uno dei siti che puoi vedere a Firenze se hai solo un giorno da visitare.  Scopri cos'altro dovresti vedere e fare nella guida di Walks of Italy per un giorno a Firenze.

Firenze in Tuscany

Lascia un commento